Cyclette e allenamento domestico: come fare

di | gennaio 10, 2020

Arrivato l’inverno si sa, la voglia di allenarsi, trovata nelle belle giornate estive, inizia a scomparire.

Sappiamo benissimo che è uno sbaglio interrompere l’attività fisica iniziata così faticosamente ma la tentazione di stare al caldo diventa, a volte, irresistibile.

Come possiamo fare allora per mantenere la forma fisica così duramente conquistata a suon di dieta ferrea e sport?

Oggi analizziamo insieme un attrezzo che potrebbe rivelarsi un ottimo alleato per mantenere, o riconquistare, l’aspetto fisico desiderato.

Di chi parliamo?

Della cyclette ovviamente e, nelle prossime righe, vedremo alcuni suggerimenti su come impostare un piano di allenamento e quale scegliere in base alle nostre esigenze.

Cyclette domestica: come allenarsi

La cyclette è un attrezzo molto comodo per programmare allenamenti costanti comodamente a casa propria.

Uno dei grossi vantaggi risiede, infatti, nell’ingombro ridotto, ad esempio rispetto a un tapis roulant.

Questa caratteristica la rende un’ottima alleata e permette di utilizzarla anche in spazi molto ridotti.

(sai che esistono anche modelli pieghevoli per ridurre ulteriormente le dimensioni?)

Bene, adesso che sappiamo di poterla piazzare ovunque in casa, passiamo ad analizzare le tipologie di allenamento e i relativi benefici che possiamo andare a ottenere.

Gli allenamenti, eseguibili su una cyclette, sono essenzialmente di due tipi: aerobico e anaerobico.

Il primo tipo di allenamento, caratterizzato da un’intensità moderata, è più indicato per le persone fuori forma, per coloro che devono recuperare da infortuni agli arti inferiori e per gli anziani.

I benefici di questa tipologia di allenamento riguardano l’apparato cardiocircolatorio e si traducono in un miglior lavoro da parte di cuore, vasi sanguigni e polmoni.

Per ottenere risultati dall’allenamento aerobico è opportuno svolgere almeno tre sedute settimanali di allenamento da minimo trenta minuti; nel caso non si disponga di questo tempo, i benefici ci sono comunque ma attenuati.

Un parametro di riferimento generale, per capire se stiamo svolgendo un allenamento aerobico, è dato dalla capacità di riuscire a parlare normalmente mentre ci si sta allenando.

L’intensità corretta, misurabile con un cardiofrequenzimentro, sarebbe quella compresa tra il 65% e l’85% della frequenza cardiaca massima.

Per quanto riguarda l’allenamento anaerobico, invece, l’intensità è maggiore.

Parliamo di un tipo di allenamento più breve, inferiore ai trenta minuti, da eseguire fino a tre volte settimanali in base allo stato di forma del soggetto.

Essendo caratterizzato da sforzi maggiori, anche i tempi di recupero post allenamento vanno allungati di conseguenza.

In questo caso, i benefici principali sono a carico di muscoli, cuore e polmoni.

L’intensità da mantenere dovrebbe essere uguale o superiore all’85% della frequenza cardiaca massima.

Cyclette: quale scegliere?

Ora che abbiamo visto quali tipologie di allenamento si possono effettuare, passiamo ad analizzare gli aspetti principali da considerare quando si valuta l’acquisto di una cyclette.

Bisogna partire, come prima cosa, da spazio e budget a disposizione.

Sono le due variabili principali da utilizzare per andare a orientarsi sull’infinità di modelli presenti sul mercato.

Le cyclette si dividono in due grandi famiglie principali: orizzontali e verticali.

Le prime sono decisamente più comode, ma anche molto ingombranti e, a meno che tu non soffra di patologie a carico della schiena o abbia molto spazio a disposizione, ti consigliamo di concentrarti maggiormente sulle verticali.

Le verticali assomigliano alle classiche biciclette ed esistono un’infinità di modelli che si caratterizzano per alcune funzionalità extra, come la presenza o meno di uno schienale di appoggio.

Le cose a cui prestare maggiormente attenzione sono: la presenza o meno del computer multifunzione, utile per tenere traccia dei tuoi allenamenti, e la possibilità di regolare l’altezza del sellino, in modo da poterlo adattare alle tue misure corporee.

Puoi pensare di fare un giro in rete per trovare la migliore bicicletta da camera, se non sei un esperto.

Bene adesso che sai come allenarti, cosa guardare e, soprattutto, dove per trovare il miglior modello, devi solo scegliere quella che più fa al caso tuo e iniziare a spingere sui pedali.

Con un po’ di buona volontà, la forma fisica voluta arriverà molto più velocemente di quello che credi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *